Archivi tag: Roberto Roberti

La Diva ritorna

« Contessa Sara è rimasto nove mesi in cartellone in un cinema di Roma; ho visto una foto dove c’era la polizia a cavallo che arginava la folla all’ingresso. » Sergio Leone* Roma, gennaio 1920. Singolare ventura! Mentre Londra immensa acclama … Continua a leggere

Pubblicato in Cronologia 1920, film restaurati, film ritrovati | Contrassegnato , , | 7 commenti

Rodolfo Valentino interprete di Claudia Particella di Benito Mussolini

Non sono mai riuscita a chiarire del tutto i retroscena intorno al progetto di portare al cinema Claudia Particella, un romanzo di Benito Mussolini pubblicato a puntate dal quotidiano Il Popolo di Trento nel 1910. Se volete sapere di più … Continua a leggere

Pubblicato in archivio in penombra, Produzione | Contrassegnato , , , , ,

Sua Maestà il sangue – Aquila Film 1913

Secondo film del programma Silent Italian Style, Giornate di Pordenone 1987. Produzione Aquila Film, Ciclo d’Oro, Torino 1913. Messa in scena di Roberto Roberti, se lo avete dimenticato, il padre di Sergio Leone, ma non finisce qui, Roberti interpreta il … Continua a leggere

Pubblicato in Cronologia 1913, film ritrovati | Contrassegnato , , ,

Amore vince il timore ovvero Consuelita 1921-1925

Ancora il 1° Festival dei Film Ritrovati Restaurati Invisibili. Correva l’anno 1985, e le Giornate del Cinema Muto di Pordenone celebravano la IV festosa edizione. In quel tempo remoto, si decise di dedicare un omaggio a Vincenzo Leone, in arte … Continua a leggere

Pubblicato in Cronologia 1921, film restaurati, film ritrovati | Contrassegnato , , , , , , , ,

Hollywood 1928: The Changeling, Clint Eastwood, Sergio Leone e Lido Manetti

Manetti, che lui aveva diretto in Fra Diavolo, era andato in America per sostituire Valentino. Era bello, alto e molto italian style. Aveva un sicuro avvenire davanti a sé. Chissà quante donne si sarebbero suicidate per lui. Niente di tutto questo, invece. Non gli permisero di diventare un divo. Un brutto mattino, a Hollywood, davanti agli studios della Paramount, un’automobile lanciata a tutta velocità lo spiaccicò sotto le ruote. Non si seppe mai chi era stato a fare il lavoretto e quelle povere donne, anziché suicidarsi per lui, purtroppo dovettero adattarsi a morire di vecchiaia, oppure immolarsi per qualcun altro. Forse fu la mafia. Continua a leggere

Pubblicato in archivio in penombra, Cronologia 1928, Personaggi | Contrassegnato , , , | 4 commenti