Archivi tag: Carmine Gallone

Alla Cines mentre si gira Malombra

Roma, agosto 1916. Di fuori, l’afa del pomeriggio è rotta da qualche fremito di brezza. Ma nell’interno del teatro il caldo è insopportabile. Nemmeno l’ombra delle tende, nemmeno gli ampi spiragli aperti qua e là nelle pareti di vetro, valgono … Continua a leggere

Pubblicato in Cronologia 1916, Film | Contrassegnato , , , , , | 3 commenti

Il mare di Napoli, Carmine Gallone 1919

Argomento. Sergio Stierne (Alberto Capozzi), il grande musicista russo, era giunto a Napoli da tre giorni. Aveva preso in fitto Villa Mare, una delle più belle dimore di Posillipo, ma dalla sera del suo arrivo non si era ancor mosso … Continua a leggere

Pubblicato in Cronologia 1919, film scomparsi | Contrassegnato , ,

Avatar, Cines 1916 in London

A trade show unusual interest will take place at the West End Cinema on Thursday next, when Unicorn Films Ltd., will screen their first big exclusive, “Avatar,” founded on the novel of the same name by the famous french writer, Gautier. “Avatar,” … Continua a leggere

Pubblicato in Cronologia 1916, Film, film scomparsi | Contrassegnato , , , , | 1 commento

Avatar – Cines 1916

Avatar, versione 1915, uscito nella sale nei primi mesi del 1916, dopo alcuni problemi con la censura.
Questo primo Avatar è una produzione della romana Cines. Messa in scena e riduzione per lo schermo, dall’omonima novella di Théophile Gauthier (1857), a carico di Carmine Gallone, prolifico regista del cinema muto e sonoro, amante (come James Cameron) delle mega-produzione cinematografiche dove non si bada a spese, ma questa caratteristica si svilupperà qualche anno dopo. Continua a leggere

Pubblicato in Cronologia 1916, film scomparsi | Contrassegnato , , , | 2 commenti

Intervista a Carmine Gallone

Roma,marzo 1925. Le ragioni della crisi… la mancanza di una organizzazione intelligente, operosa e fattiva, cosi nel campo produttivo come in quello commerciale: o, per meglio intendersi nel campo che riflette il collocamento all’Estero dei nostri films. Perché, come sai bene, la fortuna dell’Industria cinematografica italiana è sopratutto sui mercati stranieri: poggia sulla vendita oltre i confini della Nazione. L’Italia non è sufficiente a coprire il prezzo di costo dei lavori che vi si producono. È sempre stato così: ed oggi più di prima e più che sempre. Continua a leggere

Pubblicato in archivio in penombra, Cronologia 1925, Film, Personaggi | Contrassegnato , , , , , , ,