Mabel Normand arriva in Italia settembre 1915


Western Import Company

Mabel Normand della Keystone Comedies, inserto pubblicitario, distribuzione Avv. Giuseppe Barattolo,

Ieri mi hanno regalato il cofanetto Charlie Chaplin – Le Comiche Keystone made in Cineteca di Bologna 2010.

Ho letto attentamente il libro che accompagna i DVD, un volume di 59 pagine, presentazione di Gian Luca Farinelli, articolo di Jeffrey Vance, note sui film e sul restauro, e Cecilia Cenciarelli che firma il saggio: Cronache dall’Italia, ovvero come Charlot sbarcò a Genova:

Nel febbraio 1916, prima che Chaplin fosse mai apparso sui nostri schermi e che fosse conosciuto come il nome Charlot (attribuitogli nel 1915 dalla Himalaya Films, distributore francese) La Cinematografia italiana e Estera, attenta più di altre agli sviluppi oltreoceano, dedicò a Chaplin un articolo a tutta pagina nel numero di febbraio 1916 (…)

Il mese successivo Chaplin approdava in Italia, e secondo quanto riportato da La Cinefono del 18 marzo 1916 i primi a vederlo sul grande schermo furono i genovesi del Moderno.

L’articolo apparso sulla Cinematografia Italiana ed Estera lo avevo pubblicato nella prima versione di questo sito qualche anno fa, è di nuovo online nel sito kinetografo. Ma non è datato febbraio 1916, e non è la prima volta che si parla di Chaplin nelle riviste italiane di cinema.

La Keystone, e Chaplin, arriva in Italia qualche mese prima. Distribuzione: Avv. Giuseppe Barattolo.

Informazioni su thea

Archivio del Cinema Muto - Silent Film Archive
Questa voce è stata pubblicata in archivio in penombra, Cronologia 1915, Libri e DVD, Ricorrenze e contrassegnata con , . Contrassegna il permalink.

6 risposte a Mabel Normand arriva in Italia settembre 1915

  1. Franco ha detto:

    Salve, sarebbe possibile avere maggiori informazioni sull’immagine riferita alla Western Import Company. In particolare come reperirne eventualmente una copia o dove poterne consultare, con maggiore dovizia di dettagli, la provenienza?
    Grazie per l’attenzione
    Franco

  2. thea ha detto:

    L’inserto pubblicitario si trova in diversi numeri della rivista La Cinematografia Italiana ed Estera dell’anno 1915. Può consultare la collezione nella Biblioteca Nazionale di Torino.

  3. kinetografo ha detto:

    La domanda sarebbe, con maggiore dovizia di dettagli: possiamo sapere chi è lei Franco?

  4. thea ha detto:

    Buona domanda infatti: lei, con dovizia di dettagli, ci faccia sapere chi è. Grazie kinetografo!

  5. Franco ha detto:

    non volevo sembrare scortese
    la dovizia di dettagli è da riferire alla eventuale consultazione (con dettagli)
    sto infatti facendo una ricerca sul cinemo muto di quegli anni
    in particolare su Giuseppe Barattolo (la cui firma è in calce all’inserto pubblicitario)
    e chiedevo dove poter conultare una copia “de visu” dell’inserto
    grazie

  6. thea ha detto:

    Una ricerca su Giuseppe Barattolo è molto interessante, mi faccia sapere nel caso di una pubblicazione.

I commenti sono chiusi.