Salomè Film d’Arte Italiana 1910


Il programma delle Giornate del Cinema Muto 1988 racconta che questo film era arrivato a Pordenone un anno prima in versione videocassetta, grazie al collezionista londinese Anthony Saffrey:

Identificato dai soliti Bernardini & Martinelli come il film d’esordio, nella parte di Erodiade, di Francesca Bertini, è stato poi restaurato dall’Haghe Film (Haghefilm) e, fresco di stampa, è andato a Parigi per il congresso della FIAF. Ora che è diventato celebre, viene trionfalmente presentato sul grande schermo del Verdi con un’illustrazione musicale arrangiata da Ennio Simeon, un musicologo che insegna presso i conservatori di Trieste e di Adria e che da tempo si occupa di musica per film.

Segue un interessante commento sulla musica nel cinema, a carico di Ennio Simeon, e approfitto per segnalare il suo Manuale di Storia della Musica nel Cinema– Storia, Teoria, Estetica della Musica per il Cinema, la Televisione e il Video.

Ritornando alla presentazione del film Salomè alle Giornate, viene riprodotto un estratto dell’articolo di Lucio D’Ambra sulle riprese in esterni a Roma, che secondo Aldo Bernardini è la prima e “forse unica testimonianza di un set cinematografico a Roma nel 1910; e l’occasione è proprio quella dell’esordio cinematografico di Francesca Bertini. (…) Francesca Bertini è ancora assolutamente sconosciuta”, certo, se era il film dell’esordio come poteva essere altrimenti? “e in Salomè, messo in scena da Ugo Falena ha una parte così secondaria” ma come? non interpreta Erodiade, la madre di Salomè? “che l’attrice, nelle proprie memorie, non la citerà nemmeno in filmografia” se è per questo, nelle memorie della Bertini mancano molti altri film oltre Salomè “Eppure D’Ambra rimane così colpito dalla sua presenza sul set, dalla sua prepotente bellezza, che, quasi presentendone il destino, inizia il suo pezzo proprio da lei; e solo più avanti introduce, con un periodare a effetto, la protagonista del film, la più nota Vittoria Lepanto.” Più nota? Certo, Vittoria Lepanto nel 1910 era molto più nota di Francesca Bertini, era, infatti, la protagonista di Salomè, e aveva debuttato nel cinema qualche mese prima.

Ventidue anni dopo, questa Salomè ha debuttato nello schermo del computer, e cioè nel sito Europa Film Treasures, nel libretto tanto di ricordo per Francesca Bertini e nemmeno una parola per la protagonista: Vittoria Lepanto. Si vede che hanno letto il programma delle Giornate…

Informazioni su thea

Archivio del Cinema Muto - Silent Film Archive
Questa voce è stata pubblicata in Cronologia 1910, film restaurati, film ritrovati e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.