Mister Wu (1927) di William Nigh

mister_wu_posterMalgrado il successo riportato ovunque, il notissimo lavoro di Harold Owen e Harry M. Vernon possiede tutte le caratteristiche del drammone da arena, costruito con l’unico evidentissimo scopo di épater les bourgeois. Tali caratteristiche, che vengono poi a costituire l’errore fondamentale del lavoro teatrale, sono del tutto scomparse nella riduzione cinematografica: merito personale del regista William Nigh il quale ne ha trattato la materia in modo impareggiabile.

Palesemente preoccupato di esteriorizzare il dramma, di rendere con le immagini quello che altri aveva reso con le parole, il Nigh, ha fatto di un lavoro teatrale un lavoro squisitamente cinematografico, imperniato esclusivamente sull’espressione. Le didascalie difatti sono ridotte al minimo; e a dir la verità anche di quelle poche non se ne sente un eccessivo bisogno.

La sceneggiatura è un modello di abilità; e la trasposizione cinematografica mirabile per equilibrio e misura.

Le situazioni brutali, violente, tragiche (teatrali, in una parola), sono sfiorate (e non trattate) con mano maestra. Si sorvola su quanto potrebbe scuotere gli spettatori. Per esempio: l’uccisione del servo che si vede appena; la morte di Nang Ping che s’indovina; il ferimento di Wu che si intravede. Di Basil che attende il supplizio e della ragazza prigioniera si ha un semplice accenno, magistrale nella sua brevità. Persino la rivelazione della maternità di Nang Ping s’intuisce, dato che nessuna didascalia la preannuncia.

La tecnica è impeccabile. Fotografia sorprendente, meravigliosi effetti di luce-ombra; suggestive inquadrature; ottime panoramiche; belle dissolvenze; intelligenti iridi. Sontuosa e spesso artistica la messa in scena; buona la recitazione di tutti, notevole in special modo per ciò che riguarda Lon Chaney equilibrato e compostissimo.

Film disponibile in DVD Warner Archive Collection (la colonna sonora è… meglio che non dica niente, lascio a voi, forse vi piace).

Pubblicato in Cronologia 1927, Libri e DVD | Contrassegnato | Lascia un commento

Dossier Cabiria Quinto Episodio

Paris, 13 novembre 1931

Paris, 13 novembre 1931

Paris le 13 novembre 1931. Cher Monsieur Pastrone,

Je vous confirme ma lettre d’hier et suis impatient de vous lire car à l’issue d’entrevues avec de nouveaux clients je crois devoir vous confirmer la nécessité de synchroniser le film sur pellicule afin de pouvoir en tirer un parti intéressant.

(…)

On pourrait obtenir je crois le prix de 5.000 dollars pour l’exclusivité et probablement cet acheteur prendrait également la Belgique, mais tout ceci à condition que le film soit sur pellicule…

Paris, 8 février 1932

Paris, 8 février 1932

Paris, le 8 février 1932. Cher Monsieur Pastrone,

Vous devez vous demander si je vous oublie pas! N’en croyez rien, mais la transposition du son de la bobine Cabiria ainsi que l’élaboration du contre type et le montage de la bobine ont demandé un certain temps et n’ont été terminés que samedi.

J’ai passé cette bobine, le contre type est bien, la fenêtre moviétone ne nuit pas du tout aux scènes, et cependant souvenez vous que c’est dans cette partie qu’il y a les chants du Temple de Moloch où le premier chanteur est au milieu, mais cela ne décale pas.

La sonorisation est bien rendue, mais peut-être un peu faible à coté du disque, l’ingénieur cependant m’a dit l’avoir fait intentionnellement pour ne pas amplifier les bruits du fond, mais que pour les autres bobines il sera possible si je le désire, d’augmenter les volumes.

D’autre part j’ai pu intéresser un Etablissement des Boulevards, plus exactement c’est le Rialto, Fg Poissonnière coin du journal Le Matin, qui a voulu voir le film avec les disques, car j’avais l’espoir que s’il pouvait le passer en exclusivité, avec le montant de cette location j’aurais pu faire transposer la copie sonore sur pellicule…

Paris, 10 mai 1935

Paris, 10 mai 1935

Paris, le 10 mai 1935. Cher Monsieur Pastrone,

Il y a bien longtemps que je n’ai eu le plaisir de vous lire et je vous écris ce jour pour l’affaire Cabiria car j’ai pu, enfin obtenir du liquidateur la continuation de l’exploitation, laquelle d’ailleurs est à peu près nulle, maintenant, personne ne voulant plus de films sonores.

Au moment de la faillite au cours de l’année dernière j’ai pu, ainsi que je vous l’avais écrit, retirer les copies et de la publicité de chez Coopera.

Vous trouverez ci-inclus, les différents comptes d’exploitation:

(…)

Je n’ai pas jugé utile de vous donner tous les détails du montant des frais déboursés, mais je puis vous l’adresser si vous le désirez.

Il y a un tas de petits frais, mais ce qui compte surtout ce sont les factures payées à la Transoceanic et la transposition du son des disques sur la pellicule, qui avait été fait au début.

J’espère que vous serez bien d’accord avec le contenu de la présente et que je pourrai sous peu vous lire, sinon vous voir à Paris.

Dans cette attente, je vous prie d’agréer Cher Monsieur Pastrone, l’assurance de mes sentiments les meilleurs.

Marcel Vauconsant

Alla prossima con: Perché non possiamo vedere il restauro (del 2006) di Cabiria in DVD (o Blu-ray).

Non mancate!

Pubblicato in archivio in penombra | Contrassegnato , , , | 3 commenti

Dossier Cabiria Quarto Episodio

Milano, 9 aprile 1931. Cabiria all’Odeon.

Assistendo ieri sera alla proiezione di della nuova edizione sonorizzata di Cabiria abbiamo avuto la sorpresa di  trovarla ancora degna di essere vista, tanta è la maestria con cui fu ideata e messa in scena. I virtuosismi tecnici oggi alla portata di tutti, che caratterizzano quest’opera, oggi non ci impressionano più. Ma la grandiosità e la bellezza del quadro, la stupenda efficacia della recitazione, la solennità del tono mantenuto dalla prima all’ultima scena e la veridica rappresentazione del fatto storico, sono ancora tali da imporsi alla nostra ammirazione. Miracolo più unico che raro, che ci rende quanto mai fiduciosi sull’avvenire della nostra industria filmistica.
(La Sera)

Genova, 8 aprile 1931

Genova, 8 aprile 1931

Genova 8 aprile 1931. Egregio signor Giovanni Pastrone,

Riceviamo gradita sua 7 corr. e ci affrettiamo a risponderle. Siamo assai lieti di sentire che Cabiria da oggi è su all’Odeon di Milano e vi rispondiamo subito nei riguardi dello sfruttamento in generale:

Crediamo che, potendo fare la prima visione a Genova subito in aprile si possa fare assai bene, come pure per la seconda visione. Circa la zona, Lei sa benissimo che la Liguria lavora assai anche d’estate specialmente la provincia che è tutta la Riviera e che d’estate è piena di bagnanti. Riteniamo quindi che, avendo già diversi contratti fatti e pronti per l’espletamento, sia piuttosto un danno attendere alla prossima stagione.

(p. a.l.p.i.c.)

Berlin, 4 giugno 1931

Berlin, 4 giugno 1931

Berlin, 4 giugno 1931. Egregio Sigr. Giovanni Pastrone.

Grazie della sua lettera 28 maggio.

Il Dott. Giacalone, Italiafilm, ha una reputazione buona e credo che dispone anche di mezzi, ma è solo intermediario e non ha noleggio proprio.

Non conosco a Berlino una casa Gandolfilm. Per contra esiste un Randolfilm, che ha poca importanza, pure intermediario solo, con mezzi secondo le mie informazioni scarsissimi.

Pavanelli è un conosciuto mio, ex attore cinematografico italiano, che ha lavorato assai a Berlino nei tempi della pellicola sorda. Credo che attualmente fa affari di commissionista. Persona seria, ma con mezzi limitati.

Continuo a occuparmi del piazzamento di Cabiria per la Germania. Ma come le scrisse sino dal principio non è facile. Per pellicole sincronizzate è assai tardi. In più per Cabiria ci vuole il contingent che costa M. 30.000.- circa. Senza avere una copia sincronizzata qui temo che sarà impossibile di ottenere una proposta.

In quanto alle pellicole di Tauber dell’una La grande attrazione esiste una versione internazionale, con musica sola ed il canto di Tauber in tedesco.

Cordiali saluti,

Otto Schmidt

Genova 16 giugno 1931

Genova 16 giugno 1931

Genova 16 giugno 1931. Egregio signor Dott. Luigi Pastrone,

A gradita Sua 15 corrente.

Sta bene ricevere a Genova la copia muta di Cabiria per fine corrente mese, in modo che noi frattanto possiamo fissare senz’altro le programmazioni in Luglio contandoci assolutamente.

Provvederemo a giorni a farvi tenere il massimo degli incassi che andiamo ad eseguire, rendendovi noto nel frattempo che abbiamo fissate già le seguenti piazze nel periodo da ora a luglio p.v.

(…)

Questo con la copia sonora. Se avremmo anche la muta per il 30 potremo contemporaneamente fare altri importanti passaggi. Però occorrerebbe avere anche un’altra serie di fotografie, avendone solo 45 che servono per la copia sonora.

Profittiamo dell’occasione per ben distintamente salutarla.

(p. a.l.p.i.c.)

Non finisce qui… alla prossima!

Pubblicato in archivio in penombra, Film | Contrassegnato , , | 1 commento

Dossier Cabiria Terzo Episodio

Milano, 1° ottobre 1930

Milano, 1° ottobre 1930

Milano, 1° ottobre 1930. Dichiarazione: Dietro richiesta del Sig. Rag. Comm. Giovanni Pastrone dichiariamo allo stesso che le somme da lui rimesseci in data 27/9 corr.a. e 30/9 corr.a. per il complessivo importo di L. 30.000 – trentamila – servono esclusivamente a saldare le fatture riguardanti la riedizione di Cabiria giusto estratto conto SACIA allo stesso rimesso in data 26/9 corr.a. – Dichiariamo inoltre al Comm. Pastrone di assumerci direttamente e personalmente la responsabilità del pagamento delle fatture di cui sopra. In fede
(firma dei due amministratori)

Milano, 22 dicembre 1930

Milano, 22 dicembre 1930

Milano, 22 dicembre 1930. Egregio Signor Comm. Rag. Giovanni Pastrone,

Rispondiamo alla Vostra pregiata lettera del 19 corr. e Vi preghiamo di scusare se erroneamente sino ad oggi il nostro Ufficio Amministrazione non Vi dato cenno di ricevuta della nostra cambiale al nome di Bixio da Voi cortesemente rimessaci il 27 novembre scorso.-

Ci facciamo premura accluderVi nuovamente copia conforme all’originale del contratto da noi stipulato con la Casa C. A. Bixio facendoVi presente che non ci possiamo privare dell’originale stesso appunto in vista delle Vostre continue lamentele che ci fanno prevedere una non perfetta intesa tra Voi e la Casa Bixio.-

Vi uniamo pure come da Vostra richiesta copia delle fatture Borsari & Guerrieri relative a Cabiria.-

Permetteteci intanto di esprimerVi le nostre meraviglie per le Vostre continue lamentele in merito alla Casa Bixio mentre sappiamo che anche ultimamente avete assistito alla prova del disco, prova che è stata di Vostro gradimento.-

(…)

Firmato: Il consigliere delegato Giovanni Agnesi.

Milano, 11 marzo 1931

Milano, 11 marzo 1931

Milano, 11 marzo 1931. Egregio Signor Comm. Rag. Giovanni Pastrone,

Nel mentre Vi confermiamo la nostra lettera del 13 scorso per la quale non abbiamo avuto il piacere di Vostro esauriente riscontro, Vi comunichiamo con vivo rammarico che diversi nostri rappresentanti ci hanno scritto lamentandosi per il Vostro assoluto silenzio in merito al film Cabiria, silenzio che non sappiamo spiegarci.-

Per nostra tranquillità Vi preghiamo di volerci chiarire la cosa e nel contempo Vi saremo grati se vorrete rispondere alle varie richieste avanzate dai nostri rappresentanti, coi quali Vi siete impegnato per lo sfruttamento italiano di Cabiria.-

Con l’occasione Vi comunichiamo anche che il Sig. E. Pegan di Bologna, nostro rappresentante per l’Emilia – Toscana; considerati vani i tentativi di poter avere da Voi riscontro alcuno, ci ha addebitati della somma di L. 126,50 per reclame fatta per Cabiria, somma che nostra volta Vi diamo debito in partita.-

In attesa di leggervi al più presto, porgiamo i nostri distinti saluti

SACIA
Soc. An. Cinematografia Italo-Americana
Il Liquidatore

Dov’era finito l’Egregio Signor Comm. Rag. Giovanni Pastrone?

Uscirà o non uscirà sugli schermi la versione sonorizzata di Cabiria?

Non perdete la prossima puntata: Dossier Cabiria Quarto Episodio.

alla prossima!

Pubblicato in archivio in penombra, Cronologia 1930, Film | Contrassegnato , , , | Lascia un commento

Dossier Cabiria Secondo Episodio

Torino, 6 giugno 1928

Torino, 6 giugno 1928

Egregio Sig. Pastrone,

Non ho affatto dimenticato la promessa fattale. Anzi tenni parola della ristampa di Cabiria con un monopolista italiano, ma mi dichiarò che non si sentiva di pagare più di 100.000 lire di esclusiva, per questo non ho creduto opportuno sottoporle l’offerta.

Circa i nominativi per la vendita di zone, proprio in questo ultimo mese sono avvenuti dei perturbamenti finanziari che non consigliano per il momento trattare degli affari, perché purtroppo tutti come per il passato regolano con effetti.- Ad ogni buon conto le trascrivo i nominativi con i quali si potrebbe trattare:

Comm. Giuseppe Leoni. Lombardia-Veneto. Milano. Ottimo
Soc. An. Bosia. Lombardia e Veneto. Milano. Ottimo
Ervant Hanmahian. Trieste-Pola-Fiume. Trieste. Ottimo
Degli Esposti & Frascaroli. Toscana-Emilia. Bologna. Ottimo
Minuti Florenzo. Toscana-Emilia. Firenze. Ottimo
Sindacato Cinematografico Toscano. Firenze (in questo mese ha dimostrato un po’ d’incaglio)
Bonotti Fernando. Lazio-Marche ecc. Roma. Id. cs.
Soc. Noleggio Films Indipendenti. Meridione e Sicilia. Napoli. Id. cs.

Questi sono i nominativi per poter cedere la riesclusiva dopo i primi passaggi, bisognerebbe prima mettere a posto le prime visioni nelle città principali e per questo basta visitare o scrivere alle sale più importanti di Italia.

(…)

Enrico Fiori

Milano, 12 giugno 1930

Milano, 12 giugno 1930

Ci pregiamo trasmetterle il seguente telegramma pervenutoci in data odierna dal ns/ rappresentante in Vienna:

Trattano Vendita Negativo Cabiria Germania Urge Provvedere Presenza Vostra.

Tanto Le dovevamo per Sua conoscenza e gradiremmo conoscere il Suo pensiero in merito.

Con i migliori saluti.

SACIA
p. L’Ufficio Commerciale
(Andrea Rosina)

Torino, 20 agosto 1930

Torino, 20 agosto 1930

Dalla corrispondenza odierna ricevuta dalla Spett. SACIA rileviamo quanto ci è stato dato incarico di comunicarLe:

Vogliate pregare il Comm. Pastrone di voler consegnare sollecitamente alla Fototecnica i titoli movimentati per il film Cabiria e la lista dei titoli che devono accompagnare il film nella prima parte come presentazione del film stesso (La SACIA presenta Cabiria ecc, ecc)

Tali titoli ci urgono prima di incominciare la sincronizzazione del film che ormai è già troppo ritardata da fatti simili e con grave pericolo per le programmazioni.

Distinti saluti

Ente Nazionale per la Cinematografia
Agenzia per il Piemonte

Milano, 11 settembre 1930

Milano, 11 settembre 1930

Facendo seguito al colloquio avuto lunedì, 8 u.s., con Lei, ci pregiamo sottoporre al Suo benestare l’allegata lista dei prezzi-base, e cioè soggetti a diminuzione con controfferta, per le eventuali richieste che ci potranno pervenire dai diversi paesi nel mentre Le confermiamo che per quanto riguarda Francia-Belgio (e nell’eventualità non si combinasse con il Sig. Bodoira, anche per Egitto-Siria-Palestina) daremo opzione per tre mesi al Sig. Mazzetto di Parigi, già presentatoLe.

Sincronizzazione. Abbiamo definitivamente firmato il contratto con la Casa C. A. Bixio e sarà ns/ premura tenerla debitamente ed a tempo informata del giorno della prova di incisione, nel mentre Le rendiamo noto che con la stessa Casa siamo addivenuti ad un accomodamento anche per quanto riguarda i suoi desideri in merito al contratto stesso.

Cartellini e Copie. Nel mentre prendiamo atto che gli stessi sono ormai pronti, mentre ci auguriamo che la stampa delle copie possa ormai procedere con una certa e desiderabile speditezza, ci riserviamo esserLe precisi entro la settimana circa il disegno e le diciture dei due cartellini riferentisi alla registrazione sincronica ed alla musica, nel mentre ci permettiamo di insistere ancora presso di Lei perché voglia passare alla Fototecnica tutte le istruzioni definitive per i viraggi ed altro del caso, nonché i cartellini con le diciture che vanno stampate per sovrapposizione sulle scene.

(…)

alla prossima con il Dossier Cabiria Terzo Episodio.

Pubblicato in archivio in penombra, Cronologia 1928, Cronologia 1930, Film | Contrassegnato , , , , , | Lascia un commento